hotel-con-piscina-piemonte

IL VALORE PERCEPITO

Quando un immobile entra sul mercato diventa un prodotto e per vedere questo prodotto servono delle immagini che lo raffigurino e che ne aumenti il valore percepito tramite l’eleganza, l’atmosfera, la raffinatezza.

ECCO COME RIESCO AD AUMENTARE IL VALORE PERCEPITO, AIUTARTI AD AVERE PIÙ VISIBILITÀ E RAGGIUNGERE PIÙ CLIENTI.

Premessa: Queste sono considerazioni basate sull’esperienza maturata a contatto con importanti hotel italiani, con i loro direttori, governanti, manutentori, ed alcuni dei loro clienti. Tutti contributi che mi hanno aiutato a conoscere meglio il settore perfezionando lo stile.

Sopralluogo: prendo confidenza con la struttura, conosco le persone di riferimento, verifico l’incidenza della luce esterna nei locali interni

Ordine:  nascondo tutto ciò che può disturbare l’immagine come cavi di computer o lampade, estintori, cestini ecc.

Controllo lenzuola e tovagliato: non basta che arrivino stirati dalla lavanderia dato che presentano sempre delle pieghe, consiglio di temersi a portata di mano asse e ferro da stiro a vapore.

Organizzare lo shooting: fisso, in accordo con la direzione, l’appuntamento una settimana prima dello shooting in base alle previsioni meteo e confermo l’appuntamento, sempre in accordo con la direzione, due giorni prima dopo aver rivisto le previsioni, se previsto un peggioramento si rimanda. Organizzare l’agenda in questo modo risulta piuttosto impegnativo, ma solo con le condizioni migliori consiglio di realizzare il servizio.

QUANTO TEMPO OCCORRE

Per fotografare un hotel impiego almeno una giornata, solo così riesco ad esaltare lo stile dell’hotel, a realizzare un numero adeguato di fotografie di interni (non si improvvisa, massima professionalità, risultato garantito) e aumentarne il valore percepito dell’immobile con immagini all’altezza del loro compito.

Ho un metodo di lavoro che richiede…tempo: effettuo prima un sopralluogo, valuto con attenzione l’angolazione giusta per la ripresa, sposto eventuali oggetti fuori posto, allineo le sedie ed i tavoli della sala colazione o del ristorante, utilizzo una tecnica di ripresa con cavalletto che richiede la realizzazione di molti scatti ad esposizioni differenti utili in post produzione.

Se serve aspetto anche qualche ora la luce giusta sulla facciata o il calar del sole fino al momento “perfetto” per le ultime riprese esterne serali.

Questo è il metodo che utilizzo per ottenere il meglio da un servizio fotografico per hotel.

L’OBIETTIVO FINALE

L’obiettivo principale è uno, catturare l’attenzione di un’osservatore, il tuo potenziale cliente, che viene colpito da una quantità enorme di immagini prima di arrivare a te. Devi offrire qualcosa in più per catturare la sua attenzione.

hotel-con-piscina

Opere d’arte fotografiche per arredo hotel

Ti faccio subito una domanda. Hai mai soggiornato in un albergo nel quale le stanze e gli spazi comuni avevano le pareti spoglie? O sulle quali erano appese delle stampe qualsiasi visibilmente datate? Magari dei quadri che sembravano messi lì per caso, giusto per riempire? Che sensazione hai avuto?

Immagino che tu abbia percepito l’ambiente come trascurato, anonimo, privo di personalizzazione, e che questa sensazione abbia influenzato in negativo la qualità della tua esperienza nella struttura.

La stessa sensazione che purtroppo possono provare i tuoi clienti se gli ambienti pubblici o privati del tuo albergo assomigliano a quelli appena descritti. Aspetto molto importante soprattutto per i turisti moderni, sempre più esigenti e alla ricerca di esperienze forti, indimenticabili.

Sostituisci le vecchie stampe

Con opere d’arte fotografiche che comunicano in modo innovativo e creativo le caratteristiche emblematiche del territorio dove si trova il tuo albergo

La soluzione che ti propongo è quella di usare fotografie di qualità, studiate attentamente nel soggetto, nel formato, nel posizionamento nello spazio e nel supporto per migliorare l’interior design della tua struttura. Delle vere e proprio “opere d’arte fotografiche”, che si integrano in modo armonico con l’arredamento dei tuoi ambienti, valorizzandoli e diventandone parte integrante.

Opere d’arte fotografiche che rappresentano gli elementi emblematici del territorio nei quali l’albergo è inserito, e che lo sappiano raccontare in modo emozionante, aiutandoti ad abbattere le barriere tra il “dentro” e il “fuori”, creando così uno spazio percepito dai clienti come unico.  

Perchè il bello attira, comunica qualità, aggiunge valore, posiziona il brand, mentre l’insignificante passa inosservato.

 

Ti propongo un progetto fotografico personalizzato e curato nei minimi dettagli, che va ben oltre le semplici fotografie da appendere alle pareti.

Le caratteristiche dei miei progetti fotografici:

  • Visito il tuo albergo, per cogliere la sua anima, la sua essenza
  • Visito il territorio, per individuare i suoi luoghi più emblematici
  • Scelgo gli specifici soggetti degli scatti e cerco il momento ideale per fotografarli
  • Interpreto gli scatti per integrarli nelle caratteristiche di ogni ambiente del tuo albergo
  • Lego tra loro gli scatti per raccontare una storia, da sviluppare all’interno del tuo albergo
  • Ti propongo un’ampia gamma di scatti, tra i quali sceglieremo insieme i più adatti
  • Ti suggerisco i formati, le tele, le carte e la specifica posizione di ogni opera fotografica
  • Utilizzo solo soluzioni di stampa e supporti eco-sostenibili

E prima di tutto vengo da te per un sopralluogo, ovviamente senza impegno.  

Il mio lavoro è simile a quello di un sarto. Uno la mia conoscenza, la mia sensibilità artistica e gli strumenti più adatti per confezionarti un progetto fotografico su misura, ad un prezzo giusto.

Contattami per e-mail o telefono a:

info@flaviochiesa.it

Cell.:+39 392 0692326

Oppure fissiamo, utilizzando uno dei contatti indicati sopra, un appuntamento senza impegno.

 

Progetto fotografico realizzato per un hotel cliente di Pisa

arredo hotel tuttomondo keith haring Pisa

 

Progetto fotografico realizzato per un hotel cliente di Milano

arredo hotel Milano galleria Vittorio Emanuele milano

Piccola ma importante precisazione su i tipi di visori per vedere i contenuti. Ne esistono due tipi, i primi dispositivi, AR (augmented reality), hanno lenti trasparenti simili ai classici occhiali, su queste lenti vengono proiettati contenuti che si aggiungono a ciò che stiamo guardando  Epson Moverio. I secondi dispositivi, VR (virtuali reality), ci isolano da tutto ciò che ci circonda consentendo un’esperienza immersiva affascinante, sono modelli come Google Cardboard, Homido e Samsung Gear VR.

A questi ultimi sono particolarmente interessato proprio per il tipo di esperienza che consentono di vivere e perché credo siano i più adatti a visualizzare immagini fotografiche tridimensionali e tour virtuali.

Occupandomi di fotografia di interni per hotel ho voluto capire in che modo sfruttarne il potenziale a vantaggio di questo settore, la risposta sta nell’utilizzo di una tecnica antica quasi quanto la fotografia stessa, la fotografia stereoscopica. 

Benché riviste e adattate ai nuovi dispositivi le procedure di realizzazione delle riprese sono simili, la grossa differenza è nella post produzione che è iniziata con i sistemi classici (Photoshop) per poi essere completata direttamente sullo smartphone stesso, operazione impensabile fino a pochi anni fa.

Esiste un ulteriore vantaggio nell’uso della fotografia stereoscopica: l’effetto 3D. Quando usiamo un’applicazione che ci consente di vedere pagine web in formato VR, non stiamo vedendo un contenuto in 3D, ma solo lo stesso sdoppiato.

Quando guardiamo una fotografia stereoscopica non stiamo vedendo lo stesso contenuto sdoppiato, ma due diversi. Durante la visualizzazione un occhio vedrà un’ immagine e l’altro un altra generando un effetto 3D reale.

I test sullo smartphone li ho realizzati utilizzando un’applicazione Pro a pagamento, ma sono disponibili anche una versione gratuita con cui è possibile vedere i contenuti ma non effettuare alcuni interventi di post produzione.

3DSteroid per Android

I3Dsteroid free per IOS

L’applicazione richiede un po’di pratica prima di poter essere utilizzata, ma il video che vedrete ne spiega l’utilizzo ed ha, nella parte finale, alcune immagini stereoscopiche che possono essere viste con un visore VR, evitando così l’uso di un app, soluzione sicuramente più pratica.

Video test App 3DSteroid

Se vi servissero Cardboard anonimi o personalizzati, in stampa digitale o in stampa offset, posso fornirvi diversi modelli da 10 a 100.000 pezzi, chiedetemi un preventivo.