hotel-con-piscina-piemonte

IL VALORE PERCEPITO

Quando un immobile entra sul mercato diventa un prodotto e per vedere questo prodotto servono delle immagini che lo raffigurino e che ne aumenti il valore percepito tramite l’eleganza, l’atmosfera, la raffinatezza.

ECCO COME RIESCO AD AUMENTARE IL VALORE PERCEPITO, AIUTARTI AD AVERE PIÙ VISIBILITÀ E RAGGIUNGERE PIÙ CLIENTI.

Premessa: Queste sono considerazioni basate sull’esperienza maturata a contatto con importanti hotel italiani, con i loro direttori, governanti, manutentori, ed alcuni dei loro clienti. Tutti contributi che mi hanno aiutato a conoscere meglio il settore perfezionando lo stile.

Sopralluogo: prendo confidenza con la struttura, conosco le persone di riferimento, verifico l’incidenza della luce esterna nei locali interni

Ordine:  nascondo tutto ciò che può disturbare l’immagine come cavi di computer o lampade, estintori, cestini ecc.

Controllo lenzuola e tovagliato: non basta che arrivino stirati dalla lavanderia dato che presentano sempre delle pieghe, consiglio di temersi a portata di mano asse e ferro da stiro a vapore.

Organizzare lo shooting: fisso, in accordo con la direzione, l’appuntamento una settimana prima dello shooting in base alle previsioni meteo e confermo l’appuntamento, sempre in accordo con la direzione, due giorni prima dopo aver rivisto le previsioni, se previsto un peggioramento si rimanda. Organizzare l’agenda in questo modo risulta piuttosto impegnativo, ma solo con le condizioni migliori consiglio di realizzare il servizio.

QUANTO TEMPO OCCORRE

Per fotografare un hotel impiego almeno una giornata, solo così riesco ad esaltare lo stile dell’hotel, a realizzare un numero adeguato di fotografie di interni (non si improvvisa, massima professionalità, risultato garantito) e aumentarne il valore percepito dell’immobile con immagini all’altezza del loro compito.

Ho un metodo di lavoro che richiede…tempo: effettuo prima un sopralluogo, valuto con attenzione l’angolazione giusta per la ripresa, sposto eventuali oggetti fuori posto, allineo le sedie ed i tavoli della sala colazione o del ristorante, utilizzo una tecnica di ripresa con cavalletto che richiede la realizzazione di molti scatti ad esposizioni differenti utili in post produzione.

Se serve aspetto anche qualche ora la luce giusta sulla facciata o il calar del sole fino al momento “perfetto” per le ultime riprese esterne serali.

Questo è il metodo che utilizzo per ottenere il meglio da un servizio fotografico per hotel.

L’OBIETTIVO FINALE

L’obiettivo principale è uno, catturare l’attenzione di un’osservatore, il tuo potenziale cliente, che viene colpito da una quantità enorme di immagini prima di arrivare a te. Devi offrire qualcosa in più per catturare la sua attenzione.

hotel-con-piscina

Stampe fotografiche per arredo

Ti piacerebbe inserire nell’hotel immagini che potenzino la tua immagine e che abbiano un collegamento con il territorio in cui ti trovi?

Anche in questo articolo pubblicato su Trivago suggeriscono di eliminare dalle pareti le foto più datate, ed aggiunge: “I viaggiatori, oggi ancora più che in passato, si aspettano un soggiorno indimenticabile e ricco di esperienze uniche. E i millennial, in particolare, sono alla costante ricerca di qualcosa di davvero speciale.

Sostituisci le vecchie foto con opere d’arte locali e scatti dal forte impatto del luogo in cui si trova il tuo hotel e delle principali attrazioni del posto. Si tratta di un cambiamento all’apparenza insignificante, ma che può risultare decisivo.

L’utente è esigente

Mentre il bello attira l’insignificante passa inosservato.

Del resto se fosse così semplice realizzare immagini paragonabili ad opere d’arte o di forte impatto il mondo sarebbe popolato da milioni di artisti e fotografi d’eccellenza, e non mi sembra che le cose stiano così.

Ci sono si milioni di persone appassionate di fotografia come ci sono migliaia di persone che amano cantare, qual’è la differenza tra preparazione e passione, basta quest’ultima per fare la differenza?

Prova ad andare in un qualsiasi locale durante la serata Karaoke, anche se tutti condividono la stessa passione ti renderai rapidamente conto della differenza che esiste tra essere preparati e bravi a cantare ed avere solo la passione per il canto.

Stampe fotografiche per arredo racchiude un progetto che va ben oltre a delle semplici immagini appese ad una parete.

Con la mia preparazione saprò:

  • individuare i luoghi più rappresentativi della città (es. arte, cultura, sport, svago, il verde, i trasporti)
  • avere uno stile,
  • raccontare una storia (storytelling)
  • essere ecosostenibile,
  • capire il momento adatto alle riprese,
  • fornirti, in fase di scelta condivisa, un’ampia gamma di immagini,
  • suggerirti i formati e l’orientamento, le carte, le tele, i supporti.

Per ottenere tutto questo è necessario uno studio ed un sopralluogo che effettuo senza impegno.

Vengo da te con gli strumenti e la competenza di un “sarto” per confezionarti un progetto su misura. Trovato l’accordo sulla storia ed il preventivo si può dar vita al progetto.

Ecco un caso studio di un progetto fotografico realizzato a Pisa

tuttomondo-keith-haring-Pisa

 

Ecco un caso studio di un progetto fotografico realizzato a Milano

Milano-galleria-Vittorio-Emanuele

Piccola ma importante precisazione su i tipi di visori per vedere i contenuti. Ne esistono due tipi, i primi dispositivi, AR (augmented reality), hanno lenti trasparenti simili ai classici occhiali, su queste lenti vengono proiettati contenuti che si aggiungono a ciò che stiamo guardando  Epson Moverio. I secondi dispositivi, VR (virtuali reality), ci isolano da tutto ciò che ci circonda consentendo un’esperienza immersiva affascinante, sono modelli come Google Cardboard, Homido e Samsung Gear VR.

A questi ultimi sono particolarmente interessato proprio per il tipo di esperienza che consentono di vivere e perché credo siano i più adatti a visualizzare immagini fotografiche tridimensionali e tour virtuali.

Occupandomi di fotografia di interni per hotel ho voluto capire in che modo sfruttarne il potenziale a vantaggio di questo settore, la risposta sta nell’utilizzo di una tecnica antica quasi quanto la fotografia stessa, la fotografia stereoscopica. 

Benché riviste e adattate ai nuovi dispositivi le procedure di realizzazione delle riprese sono simili, la grossa differenza è nella post produzione che è iniziata con i sistemi classici (Photoshop) per poi essere completata direttamente sullo smartphone stesso, operazione impensabile fino a pochi anni fa.

Esiste un ulteriore vantaggio nell’uso della fotografia stereoscopica: l’effetto 3D. Quando usiamo un’applicazione che ci consente di vedere pagine web in formato VR, non stiamo vedendo un contenuto in 3D, ma solo lo stesso sdoppiato.

Quando guardiamo una fotografia stereoscopica non stiamo vedendo lo stesso contenuto sdoppiato, ma due diversi. Durante la visualizzazione un occhio vedrà un’ immagine e l’altro un altra generando un effetto 3D reale.

I test sullo smartphone li ho realizzati utilizzando un’applicazione Pro a pagamento, ma sono disponibili anche una versione gratuita con cui è possibile vedere i contenuti ma non effettuare alcuni interventi di post produzione.

3DSteroid per Android

I3Dsteroid free per IOS

L’applicazione richiede un po’di pratica prima di poter essere utilizzata, ma il video che vedrete ne spiega l’utilizzo ed ha, nella parte finale, alcune immagini stereoscopiche che possono essere viste con un visore VR, evitando così l’uso di un app, soluzione sicuramente più pratica.

Video test App 3DSteroid

Se vi servissero Cardboard anonimi o personalizzati, in stampa digitale o in stampa offset, posso fornirvi diversi modelli da 10 a 100.000 pezzi, chiedetemi un preventivo.